Displaying items by tag: linee vita certificate industria toscana

Martedì, 04 Agosto 2020 09:46

Linee Vita Industriali

Linee Vita Industriali

Linee vita per Industrie e fabbriche in Toscana ad Arezzo, Firenze, Siena e in Emilia Romagna.

Tutti gli stabilimenti, privati o pubblici, sono obbligati a garantire la massima sicurezza ai propri lavoratori. Gli operatori che svolgono lavori in quota devono possedere dei dispositivi di protezione individuale che possono essere agganciati a sistemi di ancoraggio anticaduta come le linee vita. L’obbligo di installazione scatta quando le operazioni si attuano oltre i 2 metri di altezza rispetto al suolo, cosa che capita abitualmente in siti e edifici industriali come acciaierie, raffinerie, porti, aziende, magazzini o capannoni, e comportano situazioni di lavoro molto rischiose che si prolungano nel tempo.
Il settore industriale, rispetto a quello dell’abitazione privata, raccoglie al suo interno aree e strumenti che richiedono un’attività in quota e che possono causare incidenti anche gravi, senza le dovute precauzioni. Sono molte le situazioni lavorative che hanno bisogno di misure di sicurezza come le linee vita. Da citare la manutenzione dei macchinari: gli automezzi industriali devono essere sempre in buono stato ed efficienti, per questo richiedono un’abituale osservazione ed eventuale manutenzione. La dimensione di questi macchinari comporta lo svolgimento di operazioni in quota. I lavoratori devono per questo possedere dei dispositivi come le linee vita trasportabili e removibili.
Queste soluzioni, temporanee o permanenti, possono essere utili anche quando si utilizzano delle piattaforme o le travi di un carroponte. Quest’ultimo può infatti presentare delle piastre di fissaggio per le linee vita, che sono importanti anche nel corso di attività dove si utilizzano sistemi di accesso e posizionamento tramite funi o durante lavori che prevedono interventi sui tetti dei magazzini o capannoni. L’installazione delle linee vita presso edifici industriali non è una scelta, ma un dovere indicato dalla legge italiana. Secondo il D.Lgs. 81/08 il datore di lavoro ha l’obbligo di fornire un’adeguata formazione relativa alle attività in quota. Le linee guida devono inoltre avere conformità con la normativa legata ai dispositivi di ancoraggio permanenti, ovvero la norma tecnica UNI EN 795 del 2002. Con dispositivi di sicurezza adeguati il lavoratore potrà fare la propria attività protetto e con pochi rischi e l’edificio industriale sarà sicuro e a norma.

Published in 3 Linee Vita